Piano Abbattimento Barriere Architettoniche

     PIANO ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE

 

 

I  Piani per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche (art. 32 della legge 41/86 e art. 24 comma 9 della legge 104/92) sono uno strumento che ha la finalità di conoscenza delle situazioni di impedimento, rischio ed ostacolo per la fruizione di edifici e spazi pubblici. Questi piani rappresentano il punto di partenza per la redazione di Piani Pluriennali che hanno per obiettivo l’eliminazione di tutte quelle barriere che riducono o impediscono gli spostamenti o la fruizione di servizi, in particolar modo a persone disabili, con limitata capacità motoria o sensoriale.

Il PEBA – Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche – è uno strumento di pianificazione generale cui riferire gli interventi da inserire nella programmazione triennale delle opere pubbliche.

Il PEBA fotografa la realtà esistente evidenziando gli elementi fisici, ma anche quelli culturali, che limitano o impediscono la libera e completa fruizione degli spazi cittadini.
L’eliminazione delle barriere architettoniche agevola il pieno esercizio delle persone diversamente abili e migliora la mobilità pedonale dei genitori con passeggini, dei bambini e degli anziani.

Molti comuni italiani, come abbiamo visto, promettono di attuare questo provvedimento europeo ma sono in pochissimi ad attuarlo e talvolta in minima parte.

Ecco dunque un importante Obbiettivo del Movimento Italiano Disabili. Insieme dobbiamo attuare una massiccia campagna d’informazione nei comuni italiani perché il P.E.B.A. raggiunga ogni territorio popolato della nazione.

Pubblicato il: 20 febbraio, 2017
Condividi anche tu!

Guarda anche

Lascia un commento