Nuovo Tesserino Parcheggio Europeo Disabili

 

 

Il contrassegno invalidi europeo non è altro che il permesso di parcheggio per disabili che, dal 2012, serve ad agevolare la mobilità stradale dei cittadini dell’Unione Europea con disabilità.
A partire dal 15 settembre 2015 dunque i vecchi contrassegni arancioni hanno lasciato il posto il posto ai nuovi pass blu, ecco i requisiti richiesti per l’accesso al permesso, come e dove effettuare richiesta per il contrassegno invalidi e come rinnovare il contrassegno.

Contrassegno invalidi: che cos’è?
Il contrassegno invalidi è il permesso che consente alle persone con deambulazione sensibilmente ridotta e ai non vedenti di poter parcheggiare in appositi spazi dedicati ai disabili e di accedere a zone della città generalmente vietate al traffico.

L’autorizzazione deve essere rilasciata dal Comune di Residenza, una volta che il soggetto abbia presentato apposita richiesta, corredata dallla documentazione rilasciata dall’ASL. A partire dal 15 settembre 2012 i Comuni italiani hanno rilasciato il contrassegno invalidi europeo che ha preso il posto dei vecchi permessi arancioni in sede di rinnovo.

Il nuovo contrassegno non è valido solo in Italia, ma in tutti i paesi dell’Unione Europea.

Contrassegno invalidi europeo: cosa cambia
Oltre al colore, dall’arancione si passa al blu, le differenze tra i vecchi e i nuovi permessi riguardano il formato, il contenuto, il simbolo, ma anche i dati della persona affetta da disabilità. Se nei pass erogati prima del 2012 era presente solo il nome e cognome, nel nuovo contrassegno trovano spazio anche la foto del titolare del diritto e la sua firma nella che vanno apposti sul retro del tagliando in modo da non essere visibili dall’esterno dell’abitacolo e garantire quindi la tutela della privacy in quanto dati sensibili.

Nella parte frontale troveranno spazio i dati relativi al numero di identificazione, la data di scadenza del e i dati dell’Ente che ha provveduto al rilascio.

Contrassegno invalidi europeo: requisiti
I requisiti per richiedere il nuovo pass per il parcheggio disabili europeo sono gli stessi del vecchio contrassegno arancione. Hanno diritto al contrassegno:

Persone con disabilità permanente, riconosciute «persone invalide con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta». Questi soggetti avranno diritto a un pass permanente valido per 5 anni, previa verifica medica.
Persone non vedenti. Il permesso è di tipo permanente, valido per 5 anni, previa verifica medica che attesti il perdurare della disabilità.
Persone con disabilità temporanea: per soggetti affetti da deambulazione ridotta o impedita circoscritta ai tempi di guarigione.Il pass avrà un tempo determinato in base alla certificazione medica attestante il periodo di durata dell’invalidità.
Inoltre i cittadini rientranti nelle categorie sotto elencate, possono richiedere il contrassegno speciale al Comune esibendo solo il verbale della Commissione di invalidità Civile:

titolari di invalidità civile con indennità di accompagnamento per impossibilità a deambulare;
titolari di invalidità civile con indennità di accompagnamento per impossibilità a svolgere gli atti quotidiani della vita per disabilità psico-intellettive;
titolari di riconoscimento di cecità assoluta o parziale (visus non correggibile = o < di 1/20),
Contrassegno disabili europeo: come presentare domanda?
I cittadini in possesso dei requisiti sopra elencati potranno richiedere il rilascio o il rinnovo del permesso al proprio Comune di residenza. Per farlo, dovranno prima sottoporsi alla visita medica presso l’Ufficio di Medicina Legale dell’ASL di appartenenza, a seguito della quale viene rilasciata la certificazione attestante la disabilità.

Una volta ottenuta la documentazione rilasciata dalla Commissione di Invalidità Civile, si potrà presentare la domanda al Comune di residenza che provvederà a fornire al soggetto richiedente il modulo fac simile del nuovo contrassegno invalidi europeo.

Una volta compilato occorrerà allegare la certificazione medica e la marca da bollo da 16,00 euro.

Contrassegno invalidi europei: rinnovo
Chi invece deve rinnovare il permesso, ecco la procedura da seguire:

Rinnovo Contrassegno disabili permanente: il rinnovo va effettuato entro 3 mesi dalla data di scadenza, presentando al Comune di residenza un certificato medico rilasciato dal proprio medico curante che confermi il persistere delle condizioni di disabilità che hanno dato diritto al precedente rilascio.
Rinnovo Contrassegno invalidi temporaneo: Nel caso di persistenza delle condizioni di temporanea invalidità, il cittadino titolare a tempo determinato del diritto, può richiedere sempre al Sindaco del Comune, l’autorizzazione al rilascio di un nuovo contrassegno. La domanda di rinnovo pass temporaneo va presentata allegando un’altra certificazione medica rilasciata dall’ufficio medico-legale dell’ASL.
Richiesta Duplicato contrassegno, per furto o smarrimento: la domanda di duplicato va presentata al Comune allegando al modulo la denuncia per furto o smarrimento del contrassegno rilasciata alle Autorità.

Contrassegno invalidi europei: agevolazioni
Attraverso il contrassegno il soggetto richiedente avrà diritto alle seguenti agevolazioni:

sosta: parcheggio negli spazi a strisce gialle, zone con disco orario senza limiti di tempo, parcheggio strisce blu gratuito ma solo se specificato dalla segnaletica e qualora gli altri parcheggi riservati agli invalidi siano occupati.
circolazione : permesso di circolare su tutto il territorio italiano e di entrare nelle aree: Aree ZTL, (Pedonali urbane (Apu ), Vie e corsie preferenziali in caso di blocco, sospensione o limitazione della circolazione

Pubblicato il: 1 marzo, 2017
Condividi anche tu!

Guarda anche

Lascia un commento