FALSI INVALIDI

FALSI INVALIDI

Si continua a pubblicizzare su tutte le testate giornalistiche e radiotelevisive, le truffe perpetrate da falsi invalidi, scoperti dalle forze dell’ordine, ma da come vengono enunciati i fatti, si fa apparire la categoria delle persone disabili, come tutti e solo truffatori. Noi del Movimento Italiano Disabili, denunciamo questo modo di esporre i fatti, in quanto queste persone, hanno semplicemente trovato la maniera di fare la truffa ai nostri danni semplicemente in quanto vi è stata la complicità dei ripresentanti delle istituzioni e dei politici corrotti che avrebbero dovuto controllare che questo non avvenisse. Nella maniera in cui vengono esposti molte volte i fatti, viene fatta di tutta un’erba un fascio, non ricordandosi che invece molte persone disabili, sono abbandonate a se stesse dalle istituzioni, vivendo ai margini della società con emolumenti che rasentano il ridicolo. Vogliamo anche ricordare che queste persone che da anni percepiscono assegni di accompagnamento e pensioni, come appurato dalle forze dell’ordine, sono in media persone che hanno avuto la falsa certificazioni con date che riguardano gli anni 80. Questo dovrebbe essere detto perché come ben sappiamo e noi abbiamo più volte denunciato sia per iscritto sia per radio, era il malcostume dell’epoca “TANGENTOPOLI” Inoltre vogliamo anche far notare anche se condanniamo tale cosa, che oggi vi sono dirigenti statali, che percepiscono stipendi e pensioni di migliaia di euro al mese come si è appreso da tute le fonti di stampa. Quindi pensiamo che il danno arrecato da un falso invalido, ovviamente non sia paragonabile a stipendi e pensioni d’oro che vengono percepite e sono state percepite nel passato, per non parlare della casta della politica, non solo quella dei noti palazzi ma maggiormente quella delle regioni e province. Quindi poniamo all’attenzione di chi denuncia tali fatti a riflettere prima di scrivere o parlare in quanto certamente il danno è molto maggiore per chi ha fatto modo che questo paese si ritrovasse in queste condizioni, costruendo e sperperando i soldi dei contribuenti con le ormai note cattedrali nel deserto con opere faraoniche iniziate e mai terminate volte solo agli interessi privati e non comuni. Inoltre il nostro movimento, vuole invece ricordare che sia gli assegni di accompagnamento che gli emolumenti per le persone veramente disabili sono rimasti fermi da anni ed anni, nell’assoluto disinteresse dei governi passati e presenti. Per concludere vogliamo anche rammentare che ad oggi ancora dopo i tagli effettuati verso lo stato sociale, neanche questo governo di tecnocrati ha avuto il minimo interesse a rivedere questa cosa, ma anzi ha continuato senza vergogna alcuna a tassare e togliere alle persone disabili e indigenti, senza il minimo scrupolo. Al danno, è seguita la beffa in quanto hanno avuto anche l’ardire di far pubblicare i loro lauti compensi che non hanno fatto altro che far mortificare le persone disabili, anziane e le loro famiglie che ogni giorno combattono per arrivare alla fine del mese con umiltà e dignità. Cosa dire alla politica di ieri e di oggi? Vergognatevi, siete voi la piaga di questa società, in quanto pur di non lasciare le poltrone e lasciare libera scelta al popolo, avete anteposto un governo di “tecnici” che senza alcun scrupolo e vi siete alleati senza alcun riguardo, scordandovi che sino a poco tempo fa vi urlavate contro dicendovene di tutto e di più. Noi speriamo che il popolo italiano tra un anno, al momento di votare, si ricordi di questo e di questa falsa democrazia che stiamo vivendo.

Pubblicato il: 14 maggio, 2017
Condividi anche tu!

Guarda anche

Lascia un commento